Ricerca  
venerdì 15 dicembre 2017 ..:: News ::..   Login

Clean Energies scrl | Partita IVA/C.F.: 09727211006 | Email: info@cleanenergies.it | tel. 39 06 92948745 | fax 39 06 62932204
Sede operativa: Via L.Montuori, 5 - 00154 Roma | Sede legale: Via di Tor Marancia, 62 - 00147 Roma
Solare fotovoltaico Riduci
Fotovoltaico italiano: raggiunti i 5.560 MW -
Secondo i dati pubblicati dal Contatore fotovoltaico del Gestore Servizi Energetici (GSE), la potenza totale cumulata degli impianti fotovoltaici attualmente connessi alla rete italiana avrebbe raggiunto la potenza di 5.560 MW. 1,78 GW dovrebbero invece derivare da impianti che hanno beneficiato delle previsioni del Decreto Salva-Alcoa, avendo terminato i lavori entro il 31 dicembre 2010. maggiori informazioni ...

Pannelli solari sulle fabbriche Renault -
Pannelli solari sui tetti delle fabbriche, così che l’ingente fabbisogno energetico di cui queste hanno bisogno consente di ridurre la bolletta energetica per le imprese e il costo sociale dell’inquinamento ambientale. Ora a gettarsi nel fotovoltaico è Renault, che si avvale dell’esperienza di Gestamp Solar, realtà nota e presente anche in Italia. maggiori informazioni ...

Il fotovoltaico italiano è pronto a ripartire -
Lasciate alle spalle (quasi del tutto) le polemiche sull’emanazione del quarto Conto Energia, il fotovoltaico italiano prova a ripartire, con la consapevolezza che il nostro Paese ha tutte le carte in regola per continuare a essere uno dei principali mercati a livello globale. Di questi temi si è parlato in occasione di un recente convegno organizzato da Ises Italia: la premessa è ovviamente il nuovo sistema di incentivazione, entrato in vigore il primo giugno dopo mesi di accanite contestazioni da parte degli operatori del settore.  maggiori informazioni ...

Un interessante servizio delle Jene sul decreto "ammazza-rinnovabili" -

Link al video.

 

Al via la campagna europea "Your sun your energy" -
Si chiama Your Sun Your Energy ed è la campagna di comunicazione più massiccia mai lanciata dall'industria fotovoltaica europea. 

È italiano l’impianto fotovoltaico più grande d’Europa -
In soli 9 mesi è stato interconnesso completamente il più grande impianto fotovoltaico d’Europa, realizzato a San Bellino , in Provincia di Rovigo: l’impianto è composto da 2.800 pannelli solari disposti su circa 850.000 metri quadrati (una superficie pari a quella di circa 120 campi da calcio). Per l’impianto di San Bellino sono stati usati 840 km di cavi, 50 km di tubature, 6.090 tonnellate di acciaio con 57.885 aste a supporto dei pannelli. La potenza installata è di circa 70 MW, in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di 16.500 famiglie, mentre saranno circa 40 le tonnellate di anidride carbonica non immesse in atmosfera. Dai proventi del Conto Energia, alla società di investimenti statunitense First Reserve proprietaria dell’ 85% dell’impianto, deriveranno introiti per circa 43 milioni di euro. 

La prima web TV italiana dedicata al fotovoltaico -
E' online su www.gifi-fv.tv la prima web TV italiana interamente dedicata alla tecnologia fotovoltaica.

Realizzata da ANIE/GIFI con la collaborazione editoriale di ZeroEmissionTV, SolarPV.TV e ACM Channel, il canale intende fornire informazioni sulle applicazioni del fotovoltaico e gli aspetti normativi tecnici e legislativi: dal Conto Energia all'Autorizzazione Unica. Una sezione speciale è dedicata ai reportage degli eventi organizzati da ANIE/GIFI completi di domande e risposte con il pubblico. La web TV è pensata per tutti coloro che vogliono approfondire le tematiche relative alla tecnologia solare fotovoltaico interagendo con la più rappresentativa associazione di categoria del settore: ANIE/GIFI. 

Convegno ANIE/GIFI -
Gli atti del convegno 'Aggiornamenti tecnici e legislativi per il fotovoltaico' tenutosi a Roma il giorno 11 Novembre 2010. Leggi tutto. 

GIFI/ANIE risponde a Report -

Il Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane parte di Confindustria ANIE invia una lettera alla redazione di Report per i necessari chiarimenti sui contenuti della puntata trasmessa il 28 novembre 2010. Scarica il comunicato stampa integrale 


Conto Energia: Dal primo dicembre obbligatoria la richiesta telematica -
Per regolarizzare e velocizzare le richieste di accesso ai contributi del Conto Energia, il GSE ha attivato una nuova procedura telematica, grazie alla quale sarà più semplice fare le richieste e presentare la documentazione necessaria. A partire dal primo dicembre, infatti, sul portale www.gse.it sarà attiva la procedura elettronica che diventerà obbligatoria e l’unico modo ammissibile per inoltrare le richieste e la documentazione necessaria all’ottenimento dei benefici del conto energia. Sul sito sarà presente anche una guida per chiarire la procedura, i termini tecnici, nonché quali siano i soggetti coinvolti nella procedura e i loro ruoli. L'iniziativa del GSE è stata adottata definitivamente in seguito al successo della fase sperimentale, svoltasi nel corso del 2010. 

Parchi solari. Completato il Setia Solar Park a Sezze Romano, in provincia di Latina -
È stato completato il Setia Solar Park di Sezze Romano , in provincia di Latina, un parco solare con una potenza di 2,5 MW, installato su una superficie di 48.500 mq per una produzione annua di 3,4 milioni di KWh sufficienti a soddisfare il fabbisogno energetico di 1.200 famiglie. Setia Solar Park permetterà di evitare l’emissione di 2.400 tonnellate di anidride carbonica all’anno. Due sole cabine di conversione posizionate all’interno del parco riducono al minimo l’impatto paesaggistico. Le 44 sezioni che compongono il Setia Solar Park saranno monitorate singolarmente, sia a livello locale sia da remoto. L’impianto, inoltre, è dotato di un innovativo sistema di sicurezza: ogni modulo è singolarmente protetto da un sistema a fibra ottica che al minimo tentativo di rimozione provoca una strozzatura del raggio di luce che attiva un allarme. 

Gestione pratiche: Fotovoltaico. Come (e quando) inviare la comunicazione di fine lavori -
Il GSE , con una recente nota , ha fatto sapere che, sebbene gli impianti destinati a fruire delle tariffe incentivanti del conto energia 2010 (anziché di quelle, meno favorevoli, del 2011) possano entrare materialmente in esercizio entro il 30 giugno 2011, i lavori di installazione dovranno obbligatoriamente essere completati entro il 31/12/2010. Entro la stessa data, inoltre, deve essere inviata al gestore di rete ed al GSE, con procedura telematica, la comunicazione di fine lavori insieme a tutte le altre autorizzazioni previste dalla normativa vigente e inoltrate agli Enti preposti. La comunicazione potrà essere fatta solo on line, nel periodo compreso tra il 1/12/2010 e il 31/12/2010, tramite il portale web del GSE. Il soggetto responsabile dell’impianto potrà accedere alla procedura di comunicazione di fine lavori inserendo direttamente i dati dell’impianto. 

Energaia -
08-11 dicembre 2010 Montpellier/ FR maggiori informazioni ...

Renex -
09-12 dicembre 2010 Istanbul /TR  maggiori informazioni ...

Intersolar Indien -
14-16 dicembre 2010 Mumbay / IN  maggiori informazioni ...

Intersolution 2011 -
27-29 gennaio 2011 Gent / BE  maggiori informazioni ...

International Solar & Photovoltaik Exhibition and Conference -
22- 24 febbraio 2011 Shanghai, Cina  maggiori informazioni ...

Solare. Premio Earto per innovazione fotovoltaico a concentrazione -
Il tedesco Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems si è aggiudicato il premio europeo EARTO per "l'innovazione 2010 più promettente per le possibili applicazioni economiche e sociali".  maggiori informazioni ...

Italia "solare": sono 100mila gli immobili alimentati da pannelli fotovoltaici -
Sempre più “sole dipendenti”, in Italia è in aumento il numero di impianti fotovoltaici installati per uso domestico. Lo evidenzia un rapporto sviluppato da NuoveCostruzioni.it di GruppoImmobiliare.it e reso noto in questi giorni, relativo allo studio delle regioni nelle quali è presente il maggior numero di immobili che sfruttano l'energia solare come principale fonte di approvvigionamento. maggiori informazioni ...

Fotovoltaico . Germania, tra 5 anni costerà meno di gas e carbone -
Entro 5 anni in Germania il costo dell'energia solare da fotovoltaico dovrebbe diventare più basso di quello dell'energia prodotta dalle nuove centrali a carbone o a gas. maggiori informazioni ...

Corso di Formazione "Fotovoltaico, Minieolico e Conto Energia" -
25/29 gennaio 2010 - Napoli c/o C.I.E. - Centro di Informazione sull'Energia (zona Fuorigrotta - Via Pietro Metastasio - area mercatale Canzanella, c/o Impianto Fotovoltaico 200 kW – ingresso anche da Via Nino Bixio). Le lezioni saranno tenute da esperti del settore, docenti universitari, aziende ed Enti locali. Organizzato dall'ANEA.
 maggiori informazioni ...

GSE: nuova procedura per la formalizzazione e sottoscrizione delle convenzioni Conto Energia -
Novità procedurali per l'accesso al Conto Energia a partire dall'11 gen 2010. maggiori informazioni ...

Corso progettazione fotovoltaica a Roma il 27 e 28 gen 2010 a cura di Ises Ialia -
Corso orientato agli aspetti tecnico progettuali. maggiori informazioni ...

I pannelli tubolari Solyndra -
Solyndra ha sviluppato un nuovo tipo di pannello tubolare adatto alla posa su tetti piani (o quasi piani). Il pannello (una piastra tubiera di 1m x 1,8 m circa) è praticamente insensibile al vento e viene semplicemente "appoggiato" a terra. E' inoltre in grado di catturare l'energia riflessa dal pavimento (meglio se bianco e riflettente). Poichè la captazione di energia solare è decisamente diversa rispetto ai pannelli piani tradizionali attendiamo di conoscere i criteri di dimensionamento di impianti FV utilizzanti questo tipo di pannello, che la casa però non ha ancora inserito sul suo sito. maggiori informazioni ...


Solare termico e termodinamico Riduci
Dalla Camera dei Deputati. Sì alla proroga delle detrazioni fiscali del 55%. -
Presso la Camera dei Deputati , in occasione della approvazione della Legge di Stabilità (ex Finanziaria), è stato approvato anche l’emendamento avente ad oggetto la proroga, per il 2011, delle detrazioni fiscali del 55% per il risparmio energetico. Le spese saranno detraibili in un arco temporale di dieci anni, anziché in cinque come attualmente previsto. Non cambiano i tetti di spesa, le percentuali di detrazione e gli interventi ammessi. Entro il 10 dicembre si attende l’approvazione anche da parte del Senato della Repubblica. Si stima che nel 2011 il “bonus fiscale” possa provocare maggiori entrate Iva per 124,8 milioni di euro in virtù dell’emersione del sommerso. Invece il costo complessivo, nei dieci anni di detrazione, sarà pari a 1,8 miliardi di euro. Si prevede, tuttavia, un aumento dell’indotto commerciale legato al settore impiantistico ed edile. 

Rinnovabili. Più vicina la realizzazione della batteria di calore -
Una "batteria di calore" è in pratica una sostanza in grado di accumulare calore e mantenerlo in modo duraturo. In tal senso, se il calore è prodotto con il sole, è anche questa una fonte stabile di energia rinnovabile. maggiori informazioni ...

Motori termoacustici -

I motori termoacustici potrebbero avere applicazioni in un futuro breve nei sistemi solari a concentrazione, al posto dei motori Stirling. La termoacustica sfrutta i processi di scambio termico tra un gas, interessato da onde acustiche monotonali, e le sue superfici di lavoro e di contenimento.

 maggiori informazioni ...


Eolico Riduci
KiteGen: la nuova prospettiva dell'eolico -
KiteGen è un progetto concreto, parzialmente testato, che mira all'utilizzo dei venti in quota, mediamente più forti di quelli al livello della superficie terrestre. L'energia del vento viene catturata da sofisticati aquiloni muniti di sensori e controllati da terra con appositi SW.  maggiori informazioni ...

WindBelt -

WindBelt è un semplice micro-generatore eolico che converte in energia elettrica il moto di un nastro elastico teso che oscilla sotto la sollecitazione del vento. L'inventore si chiama Shawn Frayne, un ragazzo di 28 anni, che ha costituito un'azienda per lo sviluppo e la commercializzazione di WindBelt. Questa piccolissima turbina, dal costo molto ridotto, è in grado di generare potenze sufficienti ad alimenatare una radiolina a transistor o un cellulare e potrebbe avere applicazioni nelle zone povere ed isolate del mondo, non servite dalla rete elettrica.

 maggiori informazioni ...

Turbine Savonius made in Italy -
La ditta napoletana Newtak produce e commercializza la turbina "Geol" ad asse di rotazione verticale di tipo Savonius, disponibile in diversi tagli di potenza.  maggiori informazioni ...


Risparmio energetico ed altre pratiche eco-sostenibili Riduci
Il compostaggio domestico - lunedì 6 dicembre 2010

Il compost, detto anche terricciato o composta, è il risultato della decomposizione e dell'umificazione di un misto di materie organiche (come ad esempio residui di potatura, scarti di cucina, letame, liquame o i rifiuti del giardinaggio come foglie ed erba sfalciata) da parte di macro e microrganismi in condizioni particolari: presenza di ossigeno ed equilibrio tra gli elementi chimici della materia coinvolta nella trasformazione. Il compostaggio tecnicamente è un processo biologico aerobico e controllato dall'uomo che porta alla produzione di una miscela di sostanze umificate (il compost) a partire da residui vegetali sia verdi che legnosi o anche animali mediante l'azione di batteri e funghi. Il compost può essere utilizzato come fertilizzante su prati o prima dell'aratura. Il suo utilizzo, con l'apporto di sostanza organica migliora la struttura del suolo e la biodisponibilità di elementi nutritivi (azoto). Come attivatore biologico aumenta inoltre la biodiversità della microflora nel suolo. Il compostaggio domestico è una procedura utilizzata per gestire in proprio la frazione organica dei rifiuti solidi urbani. Per praticarlo è sufficiente disporre di un lembo di giardino, preferibilmente soleggiato, in cui accumulare gli scarti alimentari della cucina e quelli dell'orto/giardino. In alcuni casi viene utilizzato la compostiera o composter, un contenitore atto a favorire l'ossigenazione e a conservare il calore durante l'inverno. Esistono compostiere prodotte industrialmente, ma anche autocostruite con materiale di recupero.

 

Efficienza energetica. L’Italia si adegua alla direttiva europea sulla progettazione ecocompatibile. - domenica 5 dicembre 2010
L’Italia ha fatto il primo passo verso l’adeguamento alla Direttiva Europea 2009/125/CE che prevede apposite specifiche tecniche per la progettazione ecocompatibile di prodotti connessi all’energia. Nel Consiglio dei Ministri del 18 novembre , infatti, è stato approvato uno schema preliminare di decreto legislativo finalizzato all’attuazione in Italia della Direttiva che si applica a tutti i prodotti che, anche in maniera indiretta, hanno un impatto sul consumo di risorse ed energia come, ad esempio, i rubinetti ed i soffioni doccia. Lo schema di decreto approvato conferisce al Ministero dello Sviluppo Economico i poteri di verifica della conformità dei prodotti alle norme sull’ecodesign ed individua nell’ENEA l’ente a supporto del dicastero. 

Un albergo “sostenibile” realizzato in soli sei giorni - domenica 5 dicembre 2010
L’Hotel Ark a Changsha, è un edificio sostenibile di 15 piani costruito secondo i principi della bioedilizia in soli sei giorni (lavorando giorno e notte), in occasione dell’Expo di Shangai. L’edificio, infatti, è fatto con criteri antisismici, con interi segmenti e sezioni prefabbricati. Le finestre sono in plastica ed a triplo vetro, l’esterno frangisole recupera il calore del’aria e le pareti sono spesse ed isolate termicamente. Grazie a questi accorgimenti, l’edificio dovrebbe ridurre dell’80% il consumo energetico rispetto ad edifici simili fatti con diverse tipologie costruttive. L’Ark Hotel ha utilizzato solo 53 chili di acciaio e 43 chili di cemento per ogni metro quadrato di costruzione, che abbattono le emissioni di biossido di carbonio legate alla costruzione di circa 7 volte rispetto ad un albergo classico L’hotel inoltre, utilizza collettori solari per l’acqua calda. Anche l’aria condizionata è in parte tradizionale in parte solare. 


Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation