Ricerca  
domenica 22 ottobre 2017 ..:: FAQ ::..   Login
FAQ Riduci
Cos'è un modulo fotovoltaico?
Un modulo fotovoltaico è un pannello piano di spessore sottile in grado di generare corrente elettrica continua se esposto alla luce del sole.

Come deve essere posizionato un modulo fotovoltaico?
Si ottiene una produzione ottimale di corrente quando la luce del sole incide perpendicolarmente sul pannello. Poiché è abbastanza costoso costruire impianti che regolano automaticamente il loro orientamento ottimale rispetto alla luce del sole nel corso del giorno (impianti ad inseguimento), nella maggioranza dei casi, si preferisce installare il pannello in una posizione fissa che consente la massima raccolta di energia elettrica nel corso dell’anno. Tale disposizione prevede un orientamento del pannello verso Sud ed un’inclinazione rispetto alla terra di circa 30° (guardando la figura, angolo di azimut=0 e angolo di tilt=30°). Leggeri scostamenti rispetto all’orientamento preferenziale sono possibili senza che l’energia prodotta si riduca di molto. In presenza di nuvole un modulo fotovoltaico è in grado ancora di produrre energia elettrica, anche se in quantità sensibilmente minore. Riducono drasticamente la produzione di energia elettrica, e vanno assolutamente evitati, gli ombreggiamenti prodotti da ostacoli vicini: alberi, edifici, comignoli, etc.

Un impianto fotovoltaico è composto solo dai pannelli?
No. La corrente elettrica continua prodotta dai pannelli, per poter essere immessa nella rete elettrica, deve essere trasformata in corrente alternata, alla frequenza ed alla tensione della rete, attraverso un dispositivo chiamato inverter. L’impianto prevede poi la presenza di una serie di interruttori e di un contatore.

Come si dimensiona un impianto fotovoltaico?
La dimensione di un impianto fotovoltaico è calcolata sulla base dell'energia media annuale consumata dall'utenza. Il consumo di energia dipende da tanti fattori, tra i quali il comportamento dell'utenza e il numero e l'efficienza delle apparecchiature elettriche installate però, da dati statistici rilevati, risulta che il consumo medio di una famiglia italiana è di circa 4.000 kWh/anno.

Dove possono essere installati i moduli fotovoltaici?
  • Installazione su tetto inclinato. E' l'installazione più classica, i moduli vengono montati sulla falda più soleggiata dell'edificio, la loro inclinazione ed il loro orientamento quindi sono vincolati e la resa energetica può non essere ottimale;
  • Installazione su superfici piane (terrazzi e giardini). In questo caso i moduli devono essere montati su strutture portanti che garantiscono la migliore inclinazione ed il più corretto orientamento. I moduli vengono montati in file che devono essere distanziate tra loro per evitare effetti di ombreggiamento reciproco. La distanza tra una fila e l'altra può essere notevolmente ridotta se l'inclinazione dei moduli non e' eccessiva;
  • Installazione su pensiline e altre strutture di copertura di spazi pedonali o parcheggi con inclinazione ottimale dei moduli o con disposizione orizzontale.

Quanto spazio occupa un impianto fotovoltaico ?
Le dimensioni di un sistema fotovoltaico dipendono dal tipo di pannello fotovoltaico usato e dalla quantità di energia che si desidera ottenere. In media, nell’Italia centrale, per soddisfare il fabbisogno di una famiglia media (4.000 KWh/anno) occorrono circa 20 mq di pannelli, che corrispondono ad una potenza installata di circa 3kWp.

Qual è la durata di vita di un impianto solare?
Un modulo fotovoltaico ha una vita media di oltre 30 anni. Per l'inverter si stima comunemente una durata di oltre 15 anni. La sostituzione totale o parziale (di alcuni componenti) dell'inverter ha comunque un costo contenuto.

Quanto costa un impianto fotovoltaico?
Il costo di un impianto fotovoltaico dipende essenzialmente dalla qualità dei materiali utilizzati e dalla tipologia di installazione (materiali certificati, tetto piano, tetto spiovente, tettoia, accessibilità del sito, etc.) e si aggira oggi fra i 1.800 ed i 2.000€ per kWp di potenza installata, per un impianto residenziale. Al crescere della potenza installata decresce il prezzo a kWp, ciò in virtù di prezzi più scontati dei materiali e di alcune voci di costo che incidono in maniera poco dipendente dall'aumento di potenza. In ogni caso è sempre consigliabile ottenere un preventivo a valle di un sopralluogo effettuato da tecnici del settore.  

Quali sono gli incentivi previsti?
Gli impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica nazionale godono della detrazione IRPEF del 50% sull'intera spesa.

Qual è la resa economica di un impianto fotovoltaico?
Il costo di un piccolo impianto FV residenziale, connesso alla rete elettrica, grazie agli incentivi concessi, può essere ammortizzato in un periodo che va dagli 6 agli 8 anni. Nei successivi 12-14 anni il proprietario dell’impianto continuerà a ricevere l’incentivo ed a risparmiare il costo dei consumi elettrici, indipendentemente da possibili rincari delle materie prime. Allo scadere del 20° anno, pur in assenza di ulteriori incentivi, l’impianto continuerà a produrre energia ancora per tanti anni assicurando il risparmio di gran parte dei consumi elettrici.  In tal modo l’acquisto di un piccolo impianto FV per uso domestico può essere omologato ad un investimento a 30 anni caratterizzato da un TIR (Tasso Interno di Rendimento) che può arrivare anche al 15%. Ovviamente migliore sarà l'esposizione al sole, maggiore sarà la produttività energetica dell'impianto e più elevato sarà il rendimento finanziario dell'investimento.  
.

Il FV è vantaggioso anche nel caso dei condomini?
Anche un condominio ha la possibilità di installare un impianto fotovoltaico. Si possono seguire due differenti percorsi: o un singolo inquilino decide di costruire un proprio allestimento nelle parti comuni, o vi provvede unanimemente la totalità dei condomini. In entrambi i casi è necessaria l’autorizzazione dell’Assemblea. E’ importante sottolineare che, oltre al risparmio sulla bolletta elettrica, il nuovo sistema offre una considerevole opportunità di guadagno utilizzabile per ridurre i costi di gestione del condominio oppure suddiviso tra i condomini.
Stampa  


Clean Energies scrl | Partita IVA/C.F.: 09727211006 | Email: info@cleanenergies.it | tel. 39 06 92948745 | fax 39 06 62932204
Sede operativa: Via L.Montuori, 5 - 00154 Roma | Sede legale: Via di Tor Marancia, 62 - 00147 Roma
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation